Home » Russia

Russia

Vivere in Russia

Link Sponsorizzati


Vivere in Russia sarà sicuramente un’esperienza unica: le influenze occidentali assieme ai valori tradizionali russi formano infatti un’atmosfera ineguagliabile.

Link Sponsorizzati


Sanita’

Tutti i cittadini e gli stranieri sono coperti da una gamma completa di servizi medici gratuiti, finanziati dallo Stato. Alcuni di coloro che ritornano dal loro periodo all’estero passato in Russi, hanno notato, però, che la qualità potrebbe essere un po’ carente in confronto agli standard del proprio Paese d’origine.

Tuttavia, coloro che andranno a vivere nelle grandi metropoli della Russia, in particolare Mosca e San Pietroburgo, non devono preoccuparsi per la loro salute. Medici e cliniche hanno standard di alto livello, e molti dottori e membri del personale sono fluenti in più di una lingua. Queste cliniche, tuttavia, hanno un prezzo. Si consiglia quindi, prima di trasferirvi in Russia, di ottenere una polizza di assicurazione sanitaria internazionale onnicomprensiva, o comunque di discutere sulla possibilita’ di un piano sanitario aziendale con il vostro futuro datore di lavoro.

Invece, se avete bisogno di farmaci, assicuratevi che il prodotto di cui avete bisogno sia legale e disponibile nel Paese. Questo perche’ la quantità di medicine possibili da importare nella Federazione Russa è molto limitata, quindi e’ meglio chiarire la questione con largo anticipo.

Istruzione e Scuole internazionali

Se avete dei bambini e se siete alla ricerca di un istituto di istruzione adeguato per la vostra prole, siete fortunati! Le scuole pubbliche abbondano e sono generalmente gratuite per tutti coloro che vivono in Russia, compresi gli espatriati. Se vuoi che il tuo bambino sia completamente immerso nella vita sociale e accademica russa, questa è probabilmente la strada da percorrere.

E, in base alla città in cui vivrai in Russia, ci potrebbe essere anche una buona selezione di scuole internazionali. Ovviamente, la scelta è più grande a Mosca e San Pietroburgo.

Dato che le liste e tempi di attesa possono essere piuttosto lunghi, assicuratevi di iscrivere i vostri figli appena saprete di dovervi trasferire in Russia, specie se optate per una scuola internazionale.

Clima

Molti dei nuovi arrivati espatriati temono l’inverno russo.

È vero, gli inverni possono essere lunghi ed estremamente duri. Se sono tristemente famosi e’ per una buona ragione. Le temperature possono scendere fino a -30 ° C e oltre, a volte.

Tuttavia, grazie al clima umido continentale nella maggior parte del Paese, non dimenticate di essere preparati anche ad estati calde. Vivere con 35 ° C a Mosca, nel mese di luglio, è abbastanza comune, e potrebbe sorprendere molti stranieri che pensavano che vivere in Russia significasse solamente indossare lunghi cappotti e cappelli lanosi.

Traffico e trasporti

In linea di massima, le condizioni stradali in Russia sono abbastanza buone. Tuttavia, a causa delle dimensioni immense della nazione e delle condizioni atmosferiche avverse in ampi tratti del suo territorio, le automobili hanno poca importanza quando si parla di viaggi sulla lunga distanza. Tutte le grandi città sono accessibili in aereo. Molte città dispongono inoltre della metropolitana e di adeguate opzioni di trasporto pubblico.

Ad ogni modo, guidare potrebbe non essere la soluzione ottimale, visto che molte strade sono irrimediabilmente congestionate per la maggior parte della giornata. Se non siete auto-dipendenti, provate quindi ad utilizzare mezzi di trasporto alternativi o a scegliere il percorso per andare al lavoro con molta attenzione. Si prega di tenere presente che la patente di origine è valida solo per i primi 60 giorni dal vostro arrivo in Russia. Richiedete una patente russa, se volete usare l’auto dopo tale periodo.

Lingua russa

In Russia avrete la possibilita’ di incontrare persone con una buona conoscenza della lingua inglese in gran parte del mondo degli affari. Nelle citta di Mosca e San Pietroburgo, potrebbe essere possibile, addirittura, di fare a meno di parlare russo; tuttavia, ci sono alcuni grandi “ma”.

Prima di tutto, ovviamente, preparatevi ad affrontare un bel paio di sfide nella vita di tutti i giorni, se non riesci a leggere il cirillico: non vi imbatterete affatto in segnali o pannelli che utilizzano l’alfabeto latino. Inoltre, la mancanza di qualsiasi tipo di comprensione della lingua locale non farà di te una persona molto popolare.

Al fine di rendere piu’ agevole il vostro tempo in Russia, sia a livello sociale e interculturale ma anche nella vita di tutti i giorni, è necessario conoscere almeno un russo da “sopravvivenza”. Vi consigliamo vivamente di apprendere almeno un paio di parole e frasi di base prima del vostro trasferimento in Russia, e, impegni permettendo, cercare una scuola di lingue stimabile nella tua nuova città.

Etiquette di ogni giorno

In un ambiente professionale, ci si può aspettare che la maggior parte dei tuoi colleghi abbiano una buona idea della cultura occidentale. Molti piccoli passi falsi saranno soprasseduti semplicemente con la comprensione o il perdono. Anche se si puo’ riscontrare un inizio un po “roccioso” nei tuoi primi giorni o settimane in Russia, rimanete motivati a interagire e ad imparare dai tuoi nuovi colleghi e vicini di casa, che saranno lieti di farlo.

Non sentitevi offesi o intimiditi se il vostro interlocutore russo e’ molto semplice e diretto nella conversazione. Non sono scortesi e non cercano affatto di offendervi.

E’ semplicemente normale chiedere senza mezzi termini un po’ di cose personali, come le vostre finanze o i vostri punti di vista politici. Inoltre, il comportamento in pubblico tende ad essere più aggressivo e meno sobrio di quanto si possa essere abituati. Sarete in grado di confermare questo fatto da soli quando utilizzerete i mezzi pubblici: essere spinti da estranei è parte della routine quotidiana.

Non sentitevi alienati se non siete accolti con sorrisi ovunque voi andiate. L’uso del sorridere, o meglio, le situazioni in cui sorridere è accettabile, sono molto meno numerose in Russia. Sorridere ad ogni saluto potrebbe venire inteso come un segno di insincerità, e di solito, la gente sorride solo come segno di amicizia o se succede qualcosa di divertente.

Sicurezza

In generale, la Russia è un paese sicuro per gli espatriati. Tuttavia, e possibile avere disordini nella regione del Caucaso settentrionale. Se è assolutamente necessario recarsi o lavorare in quelle regioni, si prega di consultare il proprio datore di lavoro circa le precauzioni da prendere.

Purtroppo, non è raro per le cosiddette “minoranze visibili” diventare vittime della violenza provocata da estremisti di destra. Questo è un problema noto in tutta la Federazione Russa. Se sei un membro di una minoranza visibile, si prega di essere attenti e consapevoli dell’ambiente circostante.

Trasferirsi in Russia

Trasferirsi in Russia non è un compito facile. Gli stranieri devono scegliere tra tante possibili future città, in un Paese che e’ enorme.

E le regolamentazioni dei visti russi per gli espatriati spesso costituiscono un altro ostacolo.

Infine, nella mente di molti espatriati, trasferirsi in Russia è spesso sinonimo di trasferimento a Mosca. Ma come potete ridurre il significato di questo gigantesco Paese, il più grande a livello mondiale, ad appena la sua capitale? Ci sono molti altri luoghi che rendono la Russia attraente. Abbiamo compilato una breve lista qui sotto.

Mosca

Centro senza pari e punto principale per gli espatriati che si spostano in Russia è Mosca. L’importanza della città e l’attrattiva per gli espatriati e agli stessi cittadini russi rimane ineguagliabile in tutto il Paese.

San Pietroburgo

Una buona parte di emigrati decidono di trasferirsi a San Pietroburgo, spesso abbreviato in “Piter” dai suoi abitanti. Vivendo in questa citta’, situata nella costa del Mar Baltico, avrete accesso ad alcune delle migliori opportunità di business e di occupazione in tutta la Nazione. In piu’, sarete premiati da una architettura mozzafiato e da innumerevoli possibilità e tesori culturali. Dopo tutto, San Pietroburgo e’ la ex capitale e sede degli imperatori di Russia, gli Zar.

Piter è tra i centri più importanti per il commercio, la ricerca e l’industria, ed e’ la seconda citta’ russa preferita dagli espatriati.

San Pietroburgo ha tre porti di grandi dimensioni, uffici e sedi di molte importanti aziende nazionali e internazionali, ed’ il centro finanziario del Paese.

Ekaterinburg

Naturalmente, trasferirvi nella Federazione Russa si rivelera’ fruttuoso anche se non si decide di trasferirsi nei due giganti occidentali. Appena ad est del confine immaginario tra Europa e Asia, nella regione degli Urali, Ekaterinburg vi aspetta.

Grazie alla ricca varietà di risorse naturali nei monti Urali, in particolare minerali, macchinari e metallurgia sono in piena espansione sia nella città che nell’intera regione.

Trasferirsi nel primo ‘avamposto’ asiatico di Russia diventerà presto ancora più interessante con la costruzione di Ekaterinburg-City, un grande parco industriale, che raggiungera’ a breve la sua fase finale di costruzione.

Novosibirsk

Quando si pensa di trasferirsi in Russia, evitare la Siberia è certamente tra le primi cose che vengono in mente. Per la maggior parte, la Siberia è solo un tratto ghiacciato di nulla.

Invero, la Siberia è una riserva importante per tutti i tipi di risorse naturali, cosi’ come per la sua produzione industriale. Avventurarsi nella regione centrale della Russia, quindi, può rivelarsi un passo utile per la carriera di molti espatriati.

Uno dei principali punti di interesse per gli stranieri nella regione è senza dubbio Novosibirsk, che si trova nel sud-ovest della Siberia. La terza città più grande della Federazione Russa vanta infatti un impressionante settore industriale, grazie alla produzione di macchinari di vario genere, nonché un settore IT emergente. Il cuore della Russia è anche un’opzione interessante per gli espatriati che perseguono carriere nel campo della scienza, dato che Novosibirsk è uno dei centri più importanti della ricerca, in un Paese con standard educativi impressionanti.

Altre citta’

Attualmente vi è un afflusso di emigrati e di cittadini russi verso il futuro sito olimpico di Sochi. La città, situata vicino al Mar Nero, è in uno stato di un’ampia costruzione per l’evento.

I multi-miliardi di dollari di investimenti a Sochi e le innumerevoli opportunità nel settore delle costruzioni spingono molti espatriati a trasferirsi.

Ma anche Nizhny Novgorod ha molto da offrire. La quinta città più grande della Russia è uno dei centri d’eccellenza per il software e l’hardware. Inoltre, ha una fiorente industria meccanica specializzata nella produzione di motori ed automobili. E gli incentivi per il passaggio alla regione economica Volga-Vjatka della Russia, il cui centro è Nizhny, probabilmente diventeranno presto ancora più numerosi, con l’apertura di un parco industriale con focus sull’IT.

Visti

Categorie

Esistono vari tipi di visto per la Russia, ciascuno con uno scopo distinto e con proprie caratteristiche.

Qui di seguito abbiamo elencato i tipi più importanti di visto per gli espatriati.

Business Visa: questo visto permette di effettuare viaggi connessi alle imprese in Russia, quali consulenze professionali, presentazioni, congressi o, anche, per negoziati al fine di appalto. Il visto è di solito rilasciato per una durata fino a tre mesi e solo su invito da una persona fisica o giuridica all’interno della Russia. Il visto d’affari non consente di accettare un impiego; a questo scopo, c’è la categoria distinta del visto di lavoro. Non è possibile convertire un visto d’affari in un visto di lavoro all’interno della Russia: dovrete prima lasciare il Paese.

Visto di lavoro: l’acquisizione di un visto di lavoro è il passo più importante da prendere prima di trasferirsi. Prendersi cura di questa procedura è principalmente responsabilità del datore di lavoro, ma ci sono alcuni compiti che dovrete svolgere in prima persona. I primi passi sono interamente a carico del datore di lavoro e richiedono che il loro reparto Risorse Umane si muova con largo anticipo. Quasi un anno intero prima di poter realmente assumere un espatriato, le società operanti in Russia devono richiedere permessi di lavoro aziendali per i loro futuri dipendenti stranieri. Nella domanda, sono tenuti a indicare sia la posizione che intendono colmare così come la nazionalità dell’espatriato.

Dato che la Russia ha un sistema di quote che limita il numero di permessi di lavoro rilasciati nel corso dell’anno, non ogni applicazione ha successo. Nel 2013, la quota di manodopera straniera prevista per l’intero Paese è stata di 410.126 persone.

Una volta che il permesso di lavoro aziendale è assicurato, il datore di lavoro deve richiedere e ottenere il permesso di lavoro personale. Sicuramente non è una sorpresa che questo permesso consente solo lavorare per l’azienda che ha fatto domanda per voi.

Non si può, quindi, prendere un incarico lavorativo, per la stessa posizione, in una società diversa, né lavorare per una filiale della vostra azienda in un’altra regione in Russia.

Adesso e’ il tuo turno. Dopo aver ricevuto una lettera di invito dal datore di lavoro, è possibile richiedere un visto presso il consolato o l’ambasciata russa più vicina. Vi forniranno un elenco di tutti i documenti necessari. Tenete sempre a mente di non applicare accidentalmente per un visto d’affari, in quanto si tratta di una categoria completamente diversa!

Il visto lavorativo emanato dalla vostra ambasciata locale è limitata a tre mesi. Non dimenticate quindi di provvedere, attraverso le autorità di immigrazione in Russia ,un’estensione del vostro visto di lavoro, che è comunemente rilasciato per la durata di un anno. Questo è un passo cruciale.

Visto familiare: per essere in grado di portare con voi la vostra famiglia in Russia, è necessario fare domanda per questo tipo di visto. Assicurati di informare il vostro futuro datore di lavoro su questa necessita, in modo che possa gestire questo compito assieme alla domanda per il visto di lavoro.

Registrazione

Dopo il vostro arrivo, è necessario informare le autorità locali in materia di immigrazione del tuo soggiorno, entro tre giorni lavorativi. Se si dispone di un contratto di lavoro con una società, questa di solito svolge per voi la procedura.

Residenza in Russia e assistenza professionale

La maggior parte degli espatriati risiedono in Russia, in virtù del loro visto di lavoro, per un periodo predeterminato di tempo, di solito fino a tre anni. Ufficialmente, si ha uno status di visitatore temporaneo.

Se si sceglie di rimanere in Russia oltre il vostro visto originale, è necessario richiedere un permesso di soggiorno temporaneo.

Come per molti altri processi burocratici del Paese, questo è un compito piuttosto complicato, per cui si consiglia di cercare assistenza professionale. Fortunatamente, agenzie di relocation e immigrazione che offrono consulenza legale e aiuto pratico sono facilmente disponibili in tutte le principali citta’. Tuttavia, è necessario assicurarsi di consultare un’agenzia affidabile e con esperienza. Parlate con il proprio datore di lavoro per avere consigli e raccomandazioni a riguardo.

Lavorare in Russia

Essere un espatriato non è mai stato così redditizio! Il Paese non ha solo diverse possibilità di impiego, ma gli immigrati in Russia sono in genere gli specialisti stranieri meglio pagati di tutto il mondo.

Il Paese vive un grande momento di cambiamento a partire dal 1990, e la popolarita’ di lavorare in Russia è salita alle stelle. La trasformazione verso un’economia aperta di mercato ha avuto effetti positivi e negativi per la popolazione. Tuttavia, nel complesso, i cittadini e gli stranieri che lavorano in Russia hanno contribuito alla grande ripresa economica del Paese negli ultimi dieci anni.

Principali pilastri dell’economia

Come in tutte le nazioni industrializzate di oggi, la maggior parte delle persone che lavorano nel più grande Paese del mondo hanno trovato impiego nel settore dei servizi, pari a circa il 60% dell’intera forza lavoro. La produzione industriale è ancora forte, però, con circa il 36% dei dipendenti che vi lavorano. In particolare, la metallurgia è industria focale della nazione, visto che la Russia è il terzo esportatore mondiale di acciaio. Negli ultimi anni, il governo ha inoltre adottato misure per rendere il settore IT della Russia attraente per gli investitori stranieri.

Essendo la Federazione Russa un paese di dimensioni gigantesche, sicuramente non è una sorpresa che innumerevoli persone si guadagnano da vivere lavorando nel settore delle risorse naturali. Produrre, raffinare e commercializzare risorse naturali sono alcuni dei principali canali di reddito sia per il governo che per i cittadini.

Tuttavia, l’esportazione di materie prime, come il gas o l’acciaio, rende l’economia della Russia in qualche modo vulnerabile alle condizioni economiche del resto del mondo, cosi’ come i duri effetti della crisi finanziaria globale del 2008/09 lo hanno reso evidente.

Ad ogni modo la Russia ha recuperato rapidamente da quei colpi. E’ stata in grado di tornare nel giro di un anno verso un’economia in crescita, grazie a varie contromisure da parte del governo e della banca centrale russa.

Il mercato del lavoro per gli espatriati

Lavorare in Russia è stata a lungo una scelta fattibile per quegli espatriati in cerca di acquisire ulteriore esperienza nei settori dell’edilizia e dell’energia. Sull’energia, basti ricordare che la Russia è il secondo più grande produttore ed esportatore mondiale di gas naturale e, al di la’ dell’Arabia Saudita, il più grande produttore di petrolio.

Riguardo l’edilizia, si deve ricordare il bisogno costante per la costruzione e ristrutturazione, in particolare in città cosmopolite come Mosca e San Pietroburgo. Queste due città, ovviamente, non sono gli unici luoghi in cui la costruzione sia un core business: la città olimpica di Sochi, sede dei Giochi invernali del 2014, è attualmente oggetto di una riurbanizzazione completa.

Caratteristiche del lavorare in Russia

Se siete nella fortunata posizione di avere ottenuto un lavoro in Russia, è molto probabile che voi riceviate più che un adeguato indennizzo. Gli espatriati con i più alti guadagni lordi sono quelli che lavorano in Russia. Inoltre, oltre tre quarti degli espatriati in Russia hanno dichiarato che le considerazioni riguardanti la loro carriera sono state fondamentali nella loro decisione di trasferirsi nella Federazione.

Dunque, l’occupazione in uno dei settori come la finanza o l’energia potrebbe rivelarsi un passo saggio anche per voi!

Infine, un terzo di tutti gli stranieri che lavorano in Russia guadagno di oltre 250.000 dollari l’anno, con molte posizioni a livello manageriale.

Sicurezza sociale

In quanto straniero lavoratore in Russia, sarete coperti da un regime di sicurezza sociale che copre tutti gli aspetti più importanti della vostra vita, dalla malattia agli infortuni sul lavoro alla disoccupazione.

Inoltre, solo il tuo datore di lavoro è tenuto a versare i diversi fondi previdenziali e assicurativi. Come dipendente, non hai nessuna responsabilità contributiva.

Tassazione

Se non siete residenti in Russia, sarete tassati sul reddito provenienti da fonti russe con un tasso del 30%. Tuttavia, sarete considerati fiscalmente residenti se spenderete almeno 183 giorni all’anno nel Paese. In questo caso, tutti i redditi, compresi quelli provenienti da fonti non russe, saranno tassati del 13%.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close