Home » Panama

Panama

Vivere a Panama

Link Sponsorizzati


Con questa guida, speriamo di fornire a tutti i desiderosi di espatriare a Panama, le informazioni necessarie sul sistema sanitario, sulle abitazioni e sugli altri aspetti essenziali della vita in questo Paese, come visti, permessi di lavoro e, perche’ no, su come fare affari.

Link Sponsorizzati


La popolazione

Vivono nel Paese più di 3.5 milioni di persone, oltre la metà dei quali in Panama City e nella sua area metropolitana. Anche se la cultura e le abitudini di coloro i quali vivono a Panama sono in gran parte spagnole e caraibiche, la nazione è una specie di melting pot etnico, grazie alla sua lunga storia di scambi e di commercio. Secondo il CIA World Factbook, la composizione etnica della popolazione è la seguente: meticcio (misto amerindi e nero) 70%, amerindi e misto (West Indian) 14%, bianco 10%, amerindi 6%.

Tra i vari gruppi, quelli di origine afro-antillano e quello cinese costituiscono una parte significativa della popolazione. Questi ultimi sono, spesso, discendenti degli immigrati cinesi che nel 19° secolo costruirono la ferrovia di Panama. Allo stesso modo, un sacco di gente del West Indian puo’ trovare le loro origini nei lavoratori afro-caraibici che sono stati reclutati per costruire il Canale di Panama nel tardo 19° e l’inizio del 20° secolo. Si stima infatti che circa il 50% delle persone a Panama abbia antenati africani.

La lingua ufficiale è lo spagnolo, con il 93% delle persone che lo parla come prima lingua. Tuttavia, molte persone sono bilingue, ovvero parlano spagnolo e inglese (8%), o francese (4%), o arabo (1%) o un’altra lingua indigena. Data la storia coloniale spagnola del Paese, il fatto che circa l’85% di coloro che vivono a Panama sono cattolici romani non è affatto sorprendente.

Geografia e clima

Se vivrete in questo Paese, potrete godere di un clima tropicale con piccole variazioni stagionali, con alte temperature e umidità elevata. Nelle regioni costiere di Panama, sul lato caraibico, sperimenterete precipitazioni molto più pesanti. La stagione delle piogge dura in genere da aprile a dicembre, ma puo’ variare tra i sette e i nove mesi. Invece, una tipica giornata della stagione secca sulla costa del Pacifico vede di solito temperature tra 24 e 30 gradi centigradi. A sud di Panama, sulla costa atlantica, si hanno temperature leggermente più fredde.

Per via della sua posizione sull’istmo tra il Nord e Sud America, Panama è un lungo e stretto pezzo di terra. Poiché il Paese si trova al di fuori della cintura degli uragani, è improbabile essere colpiti da catastrofi naturali.

Rischi per la salute

Come nella maggior parte dei paesi tropicali, le zanzare e l’acqua e il cibo sporco rappresentano le minacce più comuni per la salute degli espatriati.

La malattie trasmesse dalle zanzare possono essere, a seconda della zona, la malaria, la febbre dengue e la febbre gialla. Ci si puo’ ammalare di malaria in Bocas del Toro, Colón, Darién e Veraguas, ma anche in alcune zone periferiche di Panama City. Un rischio di febbre gialla persiste nel Panama orientale, ma anche in Darién, Comarca, Emberá, e Kuna Yala. La febbre dengue è piuttosto comune tra le persone che vivono in tutto il Paese. Mentre esiste un vaccino contro la febbre gialla, l’unico modo efficace per proteggersi contro la malaria e la febbre dengue è di allontanare le zanzare, quindi assicuratevi di prendere tutte le precauzioni ragionevoli contro le punture di questo insetto.

Inoltre, un altro vaccino che è altamente consigliato, soprattutto per i bambini piccoli, è quello contro la rabbia. A Panama si vive molto all’aria aperta, e la rabbia è una malattia comune nei cani e gatti randagi, ma anche nei pipistrelli. Quando si cammina attraverso boschi o cespugli, assicuratevi infine di indossare scarpe adeguate per proteggersi contro i morsi di serpente.

L’acqua del rubinetto è potabile a Panama City, ma è da evitare in tutto il resto dello Stato (anche in forma di cubetti di ghiaccio). Ricordatevi di portare alcuni farmaci anti-diarrea, perche’ potreste avere problemi di adattamento all’acqua e al cibo locale durante le prime settimane di permanenza nel Paese.

Assistenza sanitaria e alloggio

Strutture mediche

La sanita’ pubblica, a Panama, è nelle mani di due enti: il Ministero della Salute (Ministerio de Salud) e il sistema di sicurezza sociale (Caja de Seguros sociale). Quest’ultimo gestisce gli ospedali e le cliniche pubbliche del Paese.
Uno dei principali problemi con il sistema sanitario panamense è l’accessibilità. Mentre le persone che vivono nelle grandi città di Panama di solito hanno una ampia scelta tra ospedali e medici, le zone rurali soffrono della mancanza di una buona assistenza medica. Spesso, solo i servizi di pronto soccorso sono disponibili.
Purtroppo questo vale anche per il settore privato. Mentre strutture d’eccellenza sono disponibili a Panama City, nessuna di queste possono essere trovate in piccole città o in zone ancora più rurali.
Ad ogni modo, gli ospedali privati consigliati a Panama City includono l’Ospedale Nacional, la Clinica Ospedale San Fernando e l’Ospedale Punta Pacifica.
Le fatture per cure mediche ricevute, di solito, dovrebbero essere pagate immediatamente, anche in caso di un trattamento in stato di emergenza. Si prega di notare che la sanità privata è molto costosa; una buona assicurazione sanitaria privata è quindi altamente raccomandata.

Sicurezza sociale

Come accennato in precedenza, la sicurezza sociale è fornita dal Fondo delle assicurazioni sociali (CSS). E, con circa il 29% della popolazione che vive al di sotto della soglia di povertà, questo non è affatto un compito facile, considerando anche che la maggior parte dei membri svantaggiati della società vivono nelle zone rurali e appartengono alla popolazione indigena. L’accessibilità dell’assistenza sanitaria è dunque una delle grandi sfide che Panama si trova ad affrontare.
Il sistema di sicurezza sociale si basa su una combinazione di assicurazioni sociali e di singoli sistemi contabili. Ogni dipendente contribuisce all’assicurazione sociale con il 9,25% del suo stipendio lordo. I lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato, con retribuzione mensile lorda superiore a 500 Balboas, contribuiscono con un altro 8.16% dei loro guadagni che superano tale limite. Per i lavoratori autonomi, i tassi sono del 13,5%. Il datore di lavoro contribuisce alle assicurazioni sociali con il 4,25% dello stipendio di ogni dipendente. L’assicurazione sociale copre la pensione di vecchiaia e le eventuali invalidità e pensione di reversibilità.
Malattia e di maternità sono amministrati ugualmente dalla CSS, ma non dalla stessa somma di denaro, versata per la pensione. Esse sono infatti finanziati mediante un contributo del 0,5% sulla retribuzione lorda di ogni dipendente, e con un ’8,5% proveniente da reddito dei lavoratori autonomi. Il datore di lavoro contribuisce anche lui, con l’8% della massa salariale lorda. Il periodo massimo durante il quale è possibile ricevere prestazioni di malattia, per qualsiasi malattia, è di 52 settimane. Le prestazioni di maternità sono concesse sei settimane prima e otto settimane dopo il parto. Non e’ infine previsto alcun congedo parentale retribuito.

Alloggi disponibili per gli espatriati

Gli espatriati a Panama hanno diverse possibilità: possono ottenere qualsiasi cosa, da una villa fantastica ad una capanna in spiaggia fino ad un cottage in montagna. Tutto dipende da dove deciderete di vivere e da quanti soldi avete a vostra disposizione. La maggior parte degli espatriati, però, scelgono di vivere in residence, che offrono appartamenti dotati di tutti i comfort moderni, spesso forniti di campi da tennis, palestre e piscina. Inoltre e’ molto comune, sia per la classe media che per quella piu’ agiata, assumere una cameriera o una baby-sitter.
Gli stranieri sono autorizzati ad acquistare immobili a Panama, e il mercato del settore immobiliare e’ in piena espansione. Quindi, se state pensando di vivere nel Paese per il lungo termine, pensate pure a questa possibilita’.
Invece, se avete intenzione di affittare un alloggio, leggete il paragrafo seguente.

Prendere casa in affitto

Gli appartamenti sono disponibili sia con o senza arredamento. I termini del contratto sono di solito liberamente negoziabili, cosi come la durata del periodo di permanenza. Prima di arrivare a Panama si può, naturalmente, utilizzare Internet per esplorare le opzioni possibili, ma e’ assolutamente consigliabile il fatto di guardare gli appartamenti sul posto e di persona, prima di firmare un contratto di locazione.
Ovviamente la soluzione più semplice (anche se non la piu’ economica) è quella di ottenere l’aiuto di un agente immobiliare locale.
Dopo aver firmato il contratto, questo, per essere legale, deve essere registrato presso la Direzione di contratti di locazione, dipendente dal Ministero degli alloggi.
Cio’ ti darà maggiore sicurezza e tranquillità per quanto riguarda i vostri diritti come inquilino. Un deposito cauzionale pari ad un mese di affitto sara’ dovuto anche al Ministero degli alloggi.

Trasferirsi a Panama

Trasferirsi a Panama sta diventando sempre più una scelta popolare, e non solo per i pensionati. Il Paese, vero e proprio sparti acqua tra il Nord e il Sud America, è una destinazione top per il commercio e la logistica.

Panama, il paese più a sud dell’America centrale, confina con la Costa Rica a ovest, la Colombia a sud-est, il Mar dei Caraibi a nord e l’Oceano Pacifico a sud. E’ noto in tutto il mondo per il Canale di Panama che, dal suo completamento nel 1914, ha rivoluzionato il commercio e il trasporto di merci tra l’Atlantico e il Pacifico

Il Canale di Panama gioca ancora oggi un ruolo di importanza unica per l’economia panamense, ed è la ragione che sta dietro l’incursione di molte società estere nel Paese.

Di seguito troverete una breve panoramica per quanto riguarda i requisiti di visto, consigli sulla salute e sul trasporto.

Requisiti per il visto

Prima di andare a Panama, si dovrebbe ovviamente pensare ai requisiti per il visto. Per sapere se avete bisogno di un visto o di un permesso turistico per entrare nel Paese, si consiglia di consultare l’Ambasciata o il Consolato panamense a voi più vicino. I cittadini degli Stati Uniti, il Canada, l’UE e alcuni altri stati di solito possono entrare con un passaporto valido, un biglietto di andata e la prova di avere mezzi sufficienti per tutto il periodo di permanenza. Tuttavia, si consiglia vivamente di ottenere informazioni aggiornate con largo anticipo.

La durata massima del soggiorno è di 30 giorni. Se avete bisogno di stare a Panama per un periodo più lungo, è possibile chiedere una proroga presso il Servicio Nacional de Migración. Il personale presso l’ufficio immigrazione vi chiederà di compilare un modulo turista de Extension (disponibile solo in spagnolo).

Alcune persone entrano a Panama con un visto turistico con l’intenzione di restare a tempo indeterminato. È possibile farlo legalmente se si lascia il paese per 72 ore ogni tre mesi. Tuttavia, si ricorda che il passaggio a Panama come un turista perpetuo non dà diritto a lavorare.

Permesso di lavoro

Gli espatriati che lavorano per conto di una società estera, ad esempio in qualità di esperto o di consulente, di solito non necessitano di un permesso di lavoro.

Tuttavia, se ci si sposta a Panama al fine di lavorare per una società locale, avrete bisogno di un permesso di lavoro, assolutamente non facile da ottenere. Il mercato del lavoro a Panama è infatti strettamente regolamentato, e la maggior parte delle aziende sono vincolati da restrizioni riguardo l’assunzione di stranieri, come ad esempio una maggiore tassazione (il 10% in piu’ rispetto ad un lavoratore locale). Questo è un altro motivo per cui la maggior parte degli espatriati preferisce trovare un lavoro con una società internazionale piuttosto che con una domestica.

Il Ministero del Lavoro concede solo permessi di lavoro per le persone che prima di trasferirsi a Panama hanno già un’offerta di lavoro garantita. Questo è un ostacolo significativo, in quanto il datore di lavoro locale deve dimostrare che nessun cittadino panamense qualificato è disponibile per fare il vostro lavoro.

Inoltre, gli espatriati sono tenuti ad rivolgersi ad un avvocato per la domanda riguardo il permesso di lavoro, da inoltrare all’omonimo Ministero. Tramite il legale saprete quali documenti sono necessari da presentare a sostegno della propria applicazione. I requisiti variano, a seconda del tipo di visto e permesso di lavoro a cui ci si sta candidando. Tuttavia, un certificato sanitario e un test HIV negativo sono quasi certamente necessari.

Lavoro e residenza

Gli stranieri con un permesso di soggiorno permanente non hanno bisogno di un permesso di lavoro separato. Tuttavia, ci sono fondamentalmente solo tre modi per stabilirsi definitivamente a Panama: si deve investire, si devono acquistare immobili o si deve sposare una panamense. Si prega di notare che a seconda di quale percorso si è scelto, l’ottenere un visto permanente è probabile che si riveli un processo prolisso e burocratico. La buona notizia è che, se vi trovate nel Paese legalmente, è possibile richiedere la residenza permanente cinque anni dopo il vostro primo traferimento, anche se nessuna delle precedenti possibilita’ e’ stata utilizzata.

Tipi di visto

Di seguito le principali categorie di visto:

  • Colon Free Zone Executive: vale per gli stranieri che esercitano una posizione di dirigente in una società che operano nella Colon Free Zone
  • General Investors: si devono investire almeno $ 100.000 in un business ritenuto socialmente utile da parte del governo.
  • Small Investors: si devono investire almeno $ 40,000 e impiegare almeno tre panamensi in una piccola impresa di cui si e’ manager.
  • Export Processing Zone Investors: si devono investire almeno $ 250.000 in una delle zone di libera esportazione.
  • Investors Agro-forestali: si devono investire almeno $ 40.000 in un progetto di riforestazione o in una azienda agricola che produce a Panama.

Trasporti

Panama ha due grandi aeroporti internazionali. Il Tocumen International Airport, vicino a Panama City, è il più grande e trafficato aeroporto dell’America centrale, e garantisce voli per le principali destinazioni internazionali su base giornaliera. L’Enrique Malek International Airport si trova vicino a David, ad ovest di Panama.
Non vi è alcuna rete ferroviaria nazionale, ma diverse locali, come la Railway Company e il Pan-American Highway.
I lunghi viaggi su strada, invece, non sono particolarmente raccomandati. Sebbene il sistema viario di Panama sia ragionevole, gli standard di guida sono generalmente poveri, così come la manutenzione stradale e la gestione del traffico. Panama City ha alcune forme di trasporto pubblico, tra cui la metropolitana (in fase di espansione) e gli autobus metro, che hanno sostituito i vetusti autobus chiamati “diavoli rossi” (diablosrojos), i quali hanno letteralmente infestano per anni le strade della citta’.

Sicurezza

Panama è in generale un Paese sicuro. Tuttavia, nelle città, vi è una certa criminalità di strada, soprattutto a Colón. La maggior parte delle vittime di reati violenti sono membri di gang fra loro rivali o di bande di narcotrafficanti. Se siete in viaggio attraverso il Paese, inoltre, vi consigliamo di evitare la zona di confine con la Colombia.
Ad ogni modo, un livello ragionevole di precauzioni e di buon senso dovrebbro tenervi fuori da eventuali situazioni minacciose.
Essere coinvolti con la droga è una sicura occasione di guai. Il semplice possesso anche di piccole quantità di sostanze illegali puo’ infatti portarvi a ottenere fino a 15 anni di prigione.

Lavorare a Panama

Il punto di forza di Panama e’ il suo canale: 77 km di lunghezza che collega l’Oceano Pacifico e l’Oceano con l’Atlantico, e che offre numerose opportunità di lavoro.
Diamo di seguito un’occhiata ad alcune delle aree a forte potenziale economico per gli espatriati.
Un’alta percentuale di forza lavoro e’ infatti impiegata in imprese direttamente o indirettamente collegate al Canale di Panama. Il canale non solo fornisce opportunità di lavoro e di business, ma inietta anche milioni di dollari di ricavi nell’economia nazionale grazie al pedaggio.

Iniziamo l’analisi dell’economia di questa Nazione proprio dal suo canale.

Il Canale di Panama

Finito nel 1914 dall’US Army Corps of Engineers, il canale ha cambiato le fortune di Panama per sempre. L’intera zona del canale e’ stata sotto la sovranità degli Stati Uniti, ma nel 2000, Panama ne ha ripreso il controllo completo. I lavori di espansione sul Canale di Panama sono iniziati nel 2007, aumentando così l’economia attraverso grandi progetti di investimento, di costruzioni e di infrastrutture.

Ovviamente Panama si è affermato come un hub per il trasporto marittimo. Il Canale fornisce accesso diretto a una delle principali rotte di navigazione alle persone che lavorano nelle industrie del commercio, dei trasporti e della logistica. E, dato che il Paese ha la più grande flotta mercantile marina del mondo, non è una sorpresa sia che una percentuale elevata delle persone che lavorano a Panama hanno collegamenti con il settore del trasporto marittimo, in un modo o nell’altro.

I quattro porti container moderni di Panama garantiscono occupazione ad un numero significativo di persone. I porti Terminal Manzanillo International, il Colón Container, il Cristobal Container e il Balboa Container, sono tutti gestiti da operatori di livello mondiale con personale internazionale.

L’economia del Paese

L’economia di Panama, nel complesso, è moderna, stabile, ed e’ una delle economie a più rapida crescita in America Latina. Il clima favorevole per gli investimenti è aiutato anche dal fatto che il dollaro USA ha corso legale a Panama da oltre cento anni. L’inflazione è bassa e la moneta locale, il Balboa, è legata al dollaro USA con rapporto fisso 1:1. Nel 2012 il Paese ha registrato un tasso di crescita del PIL reale dell’8,5%.

Il numero di persone che lavorano a Panama è costantemente in aumento, e la disoccupazione è scesa al 4,5% nel 2012. La forza lavoro totale è attualmente costituita a 1.509.000 persone, su una popolazione di 4,1 milioni di abitanti.

Grazie alla sua posizione chiave, il Paese e’ molto sviluppato nel settore dei servizi, che ingloba il settore bancario, del commercio e del turismo.

Nel complesso, il settore dei servizi rappresenta quasi l’80% del Pil e impiega circa il 75% della forza lavoro. Con solo il 19% dei dipendenti che lavorano nel settore secondario di Panama, l’industria non e’ un settore importante da tenere in considerazione, tranne forse che per le costruzioni, che sono in piena espansione grazie al turismo e ai nuovi lavori di espansione del Canale.

L’agricoltura rappresenta circa il 17% della forza lavoro, ma solo il 4% del PIL. Tuttavia, prodotti agricoli come banane, caffè, canna da zucchero e gamberetti sono le principali esportazioni del Paese, e quindi contribuiscono in modo significativo all’economia.

Turismo

Il turismo detiene un posto speciale nell’economia di Panama e fornisce un sacco di posti di lavoro. Due grandi terminal delle navi da crociera assicurano un flusso continuo di turisti: Cruise Terminal Cristobal e la Colón 2000 Terminal.

Esistono vari incentivi economici a favore di investitori e imprenditori che lavorano nel settore del turismo, ad esempio, speciali zone turistiche in varie parti del Paese che offrono bonus economici ed esenzioni fiscali. Di conseguenza, e anche grazie al continuo aumento della domanda, molte persone che lavorano nel settore immobiliare di Panama hanno optato per diverse nuove destinazioni turistiche negli ultimi anni.

L’Europa è una delle macroaree piu’ interessate a Panama come meta turistica: i pensionati che desiderano trascorrere la loro vecchiaia nel Paese sono infatti il core business di molti agenti immobiliari.

CFZ ed EPZ

Oltre alle zone turistiche speciali, Panama ha diverse zone di libero scambio e di libera esportazione.
La Colon Free Zone (CFZ), situata vicino all’entrata atlantica per il Canale di Panama, è infatti la seconda più grande zona duty-free al mondo dopo Hong Kong, e la più grande zona di libero scambio nell’emisfero occidentale. E’ senza dubbio una delle più grandi forze trainanti dell’economia di tutto il Paese, con diverse migliaia di aziende che operano nella zona. Le aziende presenti nella CFZ sono esenti da imposte sul reddito.
Le Export Processing Zones (ZFE) sono invece particolarmente popolari tra i produttori grazie a diversi benefici, come quello di essere esenti da dazi.
Al di fuori di queste zone, sono tuttavia presenti altri incentivi fiscali, come crediti per l’industria, per il settore manifatturiero, l’agro-industriale, e la trasformazione delle risorse marine.

Citta’ preferite

Panama City, la capitale e città più grande della Repubblica di Panama, attira naturalmente maggior parte degli stranieri che si spostano nel Paese. La città di Panama ha una popolazione di poco meno di un milione di abitanti, che sale a 1,3 milioni considerando tutta l’area metropolitana.
La città è situata all’ingresso del Canale di Panama che da sull’Oceano Pacifico, ed è quindi un centro per attività commerciali e di trasporto, ma anche per il turismo e il settore bancario internazionale.
Alcuni addirittura considerano Panama il più grande centro bancario internazionale al di fuori della Svizzera. Con la maggior parte delle imprese di Panama situate in città e nella sua area metropolitana, Panama City genera oltre la metà del PIL del Paese.
Panama City è collegata con il resto del mondo attraverso l’aeroporto internazionale di Tocumen, il più grande e trafficato aeroporto nel centro America. Le strutture portuali più vicine sono a Balboa.

Colón e David

Rispettivamente la seconda e terza città più grande di Panama, sono situate in angoli opposti.
Colón è un porto sulla costa caraibica, all’altra estremità del Canale di Panama, opposto a Panama City. Attrazione principale di Colón, per gli espatriati e gli investitori stranieri, è il Colon Free Zone. La città soffre tuttavia l’elevata disoccupazione, la povertà e il tasso di criminalità a seguito di grave declino economico e sociale determinato dalla dittatura militare tra il 1968 e il 1989.
David, sulla costa atlantica occidentale, vicino al confine portoricano, è una città relativamente ricca, con una popolazione di meno di 100 mila abitanti nel 2011. E’ il fornitore agricolo del Paese, ed e’ centro commerciale e finanziario per la provincia di Chiriquí. La maggior parte delle banche nazionali e alcune banche internazionali, come HSBC, hanno sede qui.
Essendo una delle città più industrializzate del Paese, David è anche un centro di produzione per l’industria pesante. E’ servito dall’Enrique Malek International Airport, e attira un numero significativo di turisti grazie alla sua vita notturna, una cucina eccellente e buone possibilità di shopping.

Opportunità per fare business

Abbiamo elencato di seguito alcune aree di interesse:
appalti relativi alle operazioni di manutenzione del canale, quali attrezzature, materiali, costruzione, consulenze, ecc
Concessionarie di servizi nei porti (materiali, manutenzione, riparazione, alimentazione,macqua, carburante, cibo, servizi bancari, telecomunicazioni), servizi navali (riparazione e manutenzione di navi e containers), logistica, consulenti, formatori e fornitori per la sicurezza, consulenza finanziaria…
In aggiunta a queste opportunità che sorgono nel settore marittimo, l’economia di Panama ha potenziale in vari altri settori, come ad esempio:

l’agricoltura
eco-turismo
IT e tecnologia delle telecomunicazioni
chimica e farmaceutica
energie rinnovabili
produzione, trasmissione e distribuzione di energia elettrica
prodotti tessili
cibo e bevande
costruzioni e infrastrutture

Altre opportunità di lavoro

Mentre le opportunità di business e di lavoro elencate nella paragrafo precedente sono principalmente per gli specialisti nei loro campi, o per dirigenti di alto rango nelle imprese internazionali, ci sono, naturalmente, altre opportunità di lavoro. Tuttavia, anche nel caso in cui si riesca ad ottenere un permesso di lavoro per un lavoro non qualificato (un ostacolo da non sottovalutare), questo lavoro non vi farà guadagnare molto denaro. Abbiamo comunque elencato di seguito una possibilita’, che e’ quella dell’agente immobiliare.

Agente immobiliare

Il mercato immobiliare panamense è in forte espansione: sia i privati che le imprese provenienti dall’estero sono infatti interessate all’acquisto di immobili. Di conseguenza, un sacco di agenzie immobiliari sono alla ricerca di agenti di lingua non spagnola per trattare con i loro clienti internazionali. Diversi espatriati che hanno scelto questa carriera non lavorano per una società panamense, ma per fornitori indipendenti di servizi professionali. Avrete bisogno di creare una società di comodo con un conto in banca panamense, ma questo spesso può essere più facile che ottenere un permesso di lavoro.

Trovare lavoro

La cosa fondamentale da ricordare è che e’ molto più probabile trovare un lavoro con un società internazionale situata in una delle zone economiche speciali che con una azienda locale. Questo perché le multinazionali non sono vincolati dalla tassazione del 10% quando si tratta di assumere personale straniero, a livello gestionale o esecutivo. Alcune multinazionali con sedi a Panama sono, tra le altre, Adidas, AES, Caterpillar, Hyundai, Maersk, Mars, Nestlé, SABMiller e Western Union.
Se siete alla ricerca di un posto di lavoro a Panama direttamente da casa vostra, potrebbe essere una buona idea quella di controllare i siti di queste o di altre grandi multinazionali. In alternativa, la vostra Camera di Commercio è un buon punto di riferimento se siete alla ricerca di informazioni di contatto delle imprese del proprio Paese che operano a Panama.
Internet è, ovviamente, una grande fonte di informazioni dove è possibile consultare le agenzie di reclutamento, siti di lavoro online, ma anche le edizioni online dei giornali panamensi. Tuttavia, i giornali sono più propensi a pubblicizzare i posti di lavoro con le imprese locali, in particolare i giornali spagnoli quotidiani come La Prensa, La Estrella, ecc. Ci sono alcuni giornali in lingua inglese on-line, come The Bocas Breeze a Bocas del Toro o The Panama News,ma non hanno una sezione specifica dedicata agli annunci di lavoro.

Fiscalità e condizioni di lavoro

Tassazione sulle societa’

Tutti i redditi di origine panamense sono soggetti all’imposta sul reddito, sia se sei un privato che una società. Questo vale per le filiali di società straniere, oltre che per le società panamensi. L’aliquota fiscale per le imprese è del 25% sul reddito imponibile netto.
Tutte le imprese industriali o commerciali che devono avere una licenza per operare, sono inoltre soggette ad una tassa di concessione annuale del 2% sul patrimonio netto della società.
L’anno fiscale a Panama normalmente corrisponde con l’anno civile. Le dichiarazioni fiscali e i pagamenti sono dovuti entro la fine del terzo mese dopo la fine dell’anno fiscale precedente.

Tassazione individuale

Le aliquote fiscali per le persone sono:
il reddito netto annuo fino a 11.000 dollari è esentasse
tasso di imposta sul reddito del 15% per tutti i redditi superiori a 11.000 e inferiori a 50.000 $.
su tutti i redditi superiori a 50.000 dollari si applica il 25%.
Lo Stato di Panama ha recentemente concluso accordi sulla doppia imposizione con alcuni Paesi al fine di combattere la sua reputazione di paradiso fiscale.

Condizioni di lavoro

Come accennato in precedenza, gli stipendi e i salari non sono particolarmente elevati. Anche se siete manager in una grande società, è improbabile diventare ricchi. Tuttavia, anche i ritmi di lavoro non sono eccessivi.
L’orario di lavoro standard va dalle 8 del mattino alle 5-6 di sera, che include normalmente la piuttosto lunga pausa pranzo tra le 12 e le 2 di pomeriggio. Si hanno diritto a 30 giorni di vacanze pagate, oltre ai 13 giorni festivi. Il datore di lavoro può chiedervi di lavorare in un giorno festivo, ma cio’ significa che si ha diritto ad essere pagati doppio.
E’ abbastanza normale per le persone che lavorano a Panama mischiare la loro vita privata con quella professionale, quindi non aspettatevi di essere in grado di tracciare una linea netta. Potrebbe essere richiesto dai vostri colleghi, infatti, di incontrare le loro famiglie. Questo non deve farvi sentire a disagio. Dal canto vostro, se siete una donna che lavora a Panama, dovreste prestare particolare attenzione nell’includere il partner del collega per un invito a cena o per altri eventi di socializzazione.
Infine, la parità di genere non è scritta a caratteri maiuscoli nella vita aziendale panamense e, mentre il numero di donne che lavorano sia in aumento, è improbabile trovare molte donne in posizioni di rilievo.

Business etiquette

Ecco alcune linee guida di business etiquette per fare affari a Panama:

Puntualità: essere in ritardo non è la fine del mondo. Tuttavia, mentre i vostri partner commerciali panamensi possono girare fino a tardi per una cena o essere in ritardo per una riunione pianificata da tempo, lo stesso non vale per voi – almeno non al vostro primo incontro. I Panamensi sanno che le persone di altre nazionalità possono essere meno flessibili per quanto riguarda il tempo, e si aspetteranno quindi che voi arriviate in orario. Tuttavia, riconfermate sempre l’orario e il luogo di un incontro, soprattutto se è stato organizzato molto tempo fa
Gerarchie: sono molto importanti, e si basano spesso sull’istruzione e sul ruolo lavorativo della persona con cui si sta trattando. Se si dispone di un MBA o di un dottorato di ricerca, non nascondetelo; i Panamensi si aspettano che voi vi presentiate con il vostro titolo accademico.
Abbigliamento: si dovrebbe sempre vestire in modo classico e prendersi cura del proprio aspetto. Il caldo non è una scusa per vestirsi in modo sciatto, in maniche corte o – il cielo non voglia – in pantaloncini.
Regali: non ci si aspettano regali d’affari e, anzi, e’ meglio non darne alcuno.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close