Home » Messico

Messico

Vivere in Messico

Link Sponsorizzati


Decidendo di andare a vivere in Messico, conoscerete ciò che il poeta francese André Breton ha identificato come il Paese surrealista per eccellenza, dove l’arte e la cultura moderna convivono con paesaggi mozzafiato e piramidi azteche: le vostre impressioni spazieranno tra città vibranti e sterminate campagne, tra differenze culturali e località caotiche.

Link Sponsorizzati


Costo della vita

La vita in Messico è abbastanza a buon mercato rispetto a molti altri Paesi. Naturalmente, questo dipende in gran parte dal vostro luogo scelto dove andare a vivere. Assicuratevi comunque di sapere il maggior numero di informazioni possibili sulle aree residenziali prescelte: i livelli di criminalità, infatti sono spesso più alti in alcuni distretti urbani che in altri. Vi consigliamo, se non siete sicuri, di parlare con la gente del posto ed con altri espatriati.

Tenere anche in mente che, senza padronanza della lingua spagnola, sarà difficile trovare un posto in affitto. Considerate quindi l’eventuale aiuto da parte di un agente, per districarvi nel mercato immobiliare.

Cercare casa

Come accennato prima, gli agenti immobiliari sono particolarmente utili se si ha intenzione di vivere in Messico ma non si è fluenti in spagnolo: conoscono i quartieri top e quelli da evitare. Parlate con diverse agenzie immobiliari, perchè spesso propongono le stesse soluzioni abitative con prezzi diversi.

Considerate anche l’utilizzo di annunci sui giornali e delle ricerche online. A Città del Messico, grandi giornali come El Financiero, El Universal eEl Economista hanno una sezione dedicata agli annunci, sia nella loro versione cartacea che su internet.

Infine, un altro modo per trovare la vostra casa dei sogni, potrebbe essere quello di parlare con la gente del posto e visitare bar e luoghi di ritrovo. La maggior parte dei Messicani sono infatti molto espansivi, e saranno felici di parlare con voi e di aiutarvi.

Carenza di alloggi

Negli ultimi 70 anni, nelle città più grandi, il Messico ha vissuto una grave carenza di alloggi. In particolare, i ceti sociali a basso reddito, hanno sofferto questa mancanza di possibilità locative a prezzi accessibili.

Tuttavia, in passato, diverse agenzie governative hanno cercato di sostenere lo sviluppo di alloggi a prezzi accessibili. Nel 1974, il Fondo Housing dell’Istituto Nazionale dei Lavoratori ha iniziato a fornire, infatti, prestiti per la creazione di nuovi appartamenti per i lavoratori. Comunque, questo sforzo non ha migliorato la critica situazione per il ceto a basso reddito: soprattutto nelle aree urbane come Guadalajara, Città del Messico o Monterrey, la carenza di alloggi è ancora un grosso problema per le persone con un budget limitato.

Salute e istruzione

Sistema Sanitario

Il sistema sanitario messicano comprende sia piccoli ospedali privati, sia una serie di programmi atti ad avere una valida assicurazione sanitaria universale.

Il risultato è una miscela tra privato, pubblico e sistemi sanitari finanziati dai datori di lavoro. Inoltre, vi è un sistema di assicurazione separata per i dipendenti statali e membri delle forze armate.

La Pan American Health Organization critica, tuttavia, il sistema sanitario del Messico come ineguale. Nonostante l’abbondanza di servizi e di strutture mediche di alta qualità, molte persone possono permettersi infatti solo cure di base. E, anche se il governo ha cominciato a spendere più soldi per la sanità, in effetti ha ancora una delle spese pro capite più basse di tutti i paesi dell’OCSE.

Messico Tulum

Il Messico ha di fatti cominciato i suoi sforzi, per fornire copertura sanitaria completa, solamente nel 2003. Da allora, 50 milioni di persone prive di assicurazione sanitaria hanno beneficiato di un programma chiamato Seguro Popular (Popular Health Insurance). Questo programma aiuta le persone a ridurre i costi di assistenza sanitaria, e a ricevere servizi migliori.

Le famiglie, per poter partecipare a questo programma, pagano un premio in base al loro reddito. Poi devono fare regolari visite preventive.

Il programma ha contribuito non solo a ridurre i costi di assistenza sanitaria ma anche, facendo vaccinazioni e fornendo in modo ampio farmaci preventivi, i tassi di malaria sono scesi del 60%, mentre la mortalità della tubercolosi è stata ridotta del 30%.

Sanità Pubblica

Circa 50 milioni di Messicani contribuiscono a un sistema di assicurazione sanitaria pubblica, insieme al loro datore di lavoro e al governo. I dipendenti pagano un premio mensile, che viene calcolato in base ai loro salari. Questo regime pubblico è fornito dall’Istituto di Previdenza Sociale.

L’Istituto di Previdenza Sociale gestisce anche i pronto soccorso e gli ospedali. La qualità di queste strutture varia fortemente da un istituto all’altro. Molti di questi non sono infatti equipaggiati come molti ospedali privati, e il personale per lo più parla solamente lo spagnolo.

Sanità Privata

I residenti con assicurazione medica privata sono per lo più stranieri o ricchi borghesi messicani. Hanno accesso a servizi di alta qualità e a trattamenti speciali. Non è comunque raro che alcuni messicani meno abbienti paghino le cura private di tasca propria per beneficiare di migliori servizi medici rispetto alla sanità pubblica.

Mexico City

Attualmente, il settore sanitario privato sta vivendo un vero e proprio boom. Soprattutto a Città del Messico, Guadalajara e Monterrey, nuovi ospedali sono stati costruiti per fornire assistenza specializzata ai pazienti privati. Monterrey, con la sua relativa vicinanza con il confine degli Stati Uniti, è diventato centro di turismo medico. Qui, i cittadini statunitensi cercano di sfuggire alle maggiori spese mediche e ai trattamenti più costosi del loro paese d’origine.

Istruzione

Il sistema educativo messicano ha tre livelli:

  • Istruzione di base
  • Istruzione secondaria
  • istruzione terziaria

Oltre a molte scuole pubbliche e università, è anche possibile scegliere, per i vostri figli, una scuola internazionale, come l’Accademia Edron e l’Istituto Tecnologico di Monterrey. Le scuole americane, tedesche, francesi o giapponesi sono ugualmente disponibili. Tuttavia, la maggior parte di queste, sono situate solamente nelle grandi città come Città del Messico, Guadalajara e Monterrey.

Istruzione di base

Si compone di scuola materna, scuola primaria e scuola secondaria inferiore. La scuola primaria è divisa in sei gradi, per i bambini dai 6 ai 12 anni. I vostri figli devono completare la scuola primaria con successo per passare alla scuola secondaria inferiore, che che si divide in tre gradi.

Istruzione secondaria superiore

Ci sono due tipi di istruzione secondaria superiore: il liceo e l’istruzione tecnico professionale. Il liceo di solito consiste in un programma triennale, ma può anche prendere due o quattro anni, a seconda della scuola che i vostri figli frequenteranno. Terminato il liceo con successo, i ragazzi potranno frequentare l’istruzione terziaria.

L’istruzione tecnica professionale ha un percorso di tre anni. Tuttavia, come con il liceo, alcuni programmi hanno una durata che varia tra i due e i cinque anni. Qui, gli studenti, vengono preparati per determinate professioni tecniche. Possono, tuttavia, ancora qualificarsi per l’istruzione terziaria

Istruzione terziaria

In generale, ci sono tre tipi di istruzione terziaria:

  • Tecnico Superiore
  • Laurea
  • Studi post-laurea

Teotihuacan Messico

Diventare un tecnico più elevato consente agli studenti di apprendere professioni tecnicamente qualificate, per poi lavorare in un campo specifico. Si deve completare un programma di due anni, che si puo’ classificare leggermente al di sotto del livello di un diploma di laurea.

Gli studenti possono acquisire un diploma di laurea propriamente detto presso istituti tecnologici, università e scuole per insegnanti, in diversi campi di studio. Il programma dura quattro anni o più, a seconda della scuola e del corso di laurea che si scelgono. Gli studi post-laurea sono suddivisi in studi di specializzazione, master e dottorati. È necessario un diploma di laurea per poter scegliere questa opzione educativa.

Trasferirsi in Messico

Stai pensando di trasferirti in Messico? Troverai piu’ di bei posti per le vacanze, feste, spiagge e città vivaci!

Il Messico si trova tra il Belize e il Guatemala nel sud, e tra Stati Uniti nel nord. Si puo’ tranquillamente immaginare il Paese come un paradiso del Pacifico, mentre gli appassionati dell’attività all’aperto grodranno di un territorio con vulcani e foreste pluviali.

Nonostante la sua bellissima campagna, il Messico ha una popolazione prevalentemente urbana (78%). La maggior parte degli espatriati che si spostano verso il paese si trovano in una metropoli come Città del Messico o Guadalajara.

Economia

L’economia messicana e’ una miscela di industrie moderne e obsolete, e rappresenta un reddito pro capite che è circa un terzo di quello degli Stati Uniti. Aziende e investitori stranieri beneficiano della North American Free Trade Agreement (NAFTA) e di altri accordi di libero scambio. Circa il 90% degli scambi commerciali del Messico con l’estero rientra nell’ambito di questi accordi.

Le principali industrie e servizi all’interno dell’economia nazionale sono:

Messico Deserto

  • Tabacco
  • Chimica
  • Cibo e bevande
  • Ferro e acciaio
  • Petrolio
  • Estrazione mineraria
  • Industria tessile
  • Industria automobilistica
  • Turismo
  • Beni di consumo durevoli

Sfide socio-economiche

Il Messico è un Paese di fronte a molte sfide e problemi. Per esempio, c’è una discrepanza enorme in termini di reddito e di qualità della vita. Nonostante una crescita del PIL del 3,8% nel 2012, c’è ancora un urgente bisogno di miglioramenti: infrastrutture, leggi sul lavoro, l’istruzione e il settore energetico sono solo alcuni dei settori che richiedono significativi cambiamenti e modernizzazioni. Gli investimenti privati, soprattutto nel settore delle infrastrutture e nel settore energetico, è lungi dall’essere sufficiente. Pertanto, gli investitori stranieri che si spostano in Messico sono i benvenuti.

Politica

Il Messico ha ottenuto l’indipendenza dalla Spagna nel 1821, e oggi è una repubblica federale di 31 Stati, con un sistema giuridico basato su principi costituzionali e di diritto civile.

Dal 2012, Enrique Pena Nieto è stato eletto presidente del Messico, e quindi sia capo di Stato che capo del Governo. Può nominare sia i ministri che i membri della Corte Suprema di Giustizia. Dopo essere stato eletto con voto popolare, il presidente messicano serve un unico mandato di sei anni. Il Congresso Nazionale (Congreso) comprende sia il Senato (Camara de Senadores) sia la Camera dei Deputati (Camara de Diputados). Tutti durano in carica 3 anni.

Il Visto

Visto d’ingresso

L’elenco dei paesi esentati dall’obbligo del visto per brevi viaggi (fino a 180 giorni) è piuttosto lungo – il sito web della vostra ambasciata o del consolato messicano più vicino vi daranno la lista completa. Le persone esenti dall’obbligo del visto devono semplicemente portare con se il loro passaporto valido. Avanno, infine, bisogno solamente di compilare e firmare dei modelli per la migrazione una volta giunti in aereo o sulla porta di ingresso. Per un soggiorno più lungo, i cittadini di tutti i Paesi hanno bisogno di un visto.

Fare domanda per il permesso di lavoro

Il datore di lavoro, o l’impresa, devono entrare in contatto con l’Istituto Nazionale per l’Immigrazione, e chiedere per voi un permesso di lavoro. Solo quando è stato rilasciato il permesso di lavoro è possibile richiedere un visto. Riceverai una lettera di autorizzazione da parte dell’Istituto per l’immigrazione, e dovrete poi comparire presso la Sezione Consolare dell’Ambasciata messicana più vicina, per un colloquio, portando:

  • Una copia della lettera di autorizzazione
  • La richiesta del visto
  • Originale e fotocopia del passaporto
  • Un recente fotografia formato tessera
  • Tassa per lapplication (da pagare in contanti)

Si dovrebbe ricevere il visto entro due giorni lavorativi. Ma verificate se dovrete raccoglierlo di persona!

Chichén Itzá Messico

Aeroporti

La maggior parte dei voli per il Paese passano attraverso gli aeroporti di Città del Messico, di Cancún, di Monterrey e di Guadalajara. Tra questi, solo a Città del Messico e a Cancún sono presenti voli diretti da Europa, Canada, Cuba, America Centrale e Meridionale.

Il Paese ha due grandi compagnie aeree, la Mexicana e l’Aeromexico. Entrambi erano controllate dallo Stato, ma negli ultimi anni sono state privatizzate. Nel 2005, la Mexicana è stato comprata dalla più grande compagnia alberghiera del paese (Grupo Posadas). Aeromexico è stata acquistata da un consorzio guidato da Banamex, nel 2007. In termini di sicurezza, queste due compagnie aeree sono paragonabili alle grandi compagnie aeree europee e statunitensi.

Lavorare in Messico

Lavorare in Messico può portare a molte sfide: la ricerca effettiva di lavoro e’ la prima di queste. Il Messico ha un tasso di disoccupazione del 4,5%, e i lavoratori non qualificati, in particolare, hanno difficoltà a trovare un lavoro. Tuttavia, non vi è alcun motivo per rinunciare al vostro sogno. Le richieste di alcune professioni sono in aumento, e professionisti espatriati qualificati sono sempre i benvenuti.

Anche se sognate spiagge bianche, palme e cocktail colorati, state attenti ad aprire un business in un mercato già saturo: molti espatriati self-made tentano infatti di aprire un bar sulla spiaggia, un ristorante o un B&B, solo per rendersi poi conto che non possono tenere il passo con la concorrenza.

I settori di impiego

Le persone interessate a investire o lavorare in Messico dovrebbe soprattutto guardare alle grandi industrie presenti nel Paese:

  • Petrolchimico
  • Agricoltura
  • Elettronica
  • Chimica e farmaceutica
  • Beni di consumo durevoli

Ma anche settori come la logistica e i trasporti, nonché le infrastrutture e il settore dei servizi stanno attraversando un grande periodo di crescita. Pertanto, cercate anche in questi campi di lavoro.

Insegnamento

Molti stranieri che si sono stabiliti in Messico, sono ex viaggiatori che semplicemente non sono mai piu’ tornati a casa. Un numero considerevole di questi iniziano ad insegnare l’Inglese o altre lingue straniere. Si tratta di un’opzione particolarmente utile se non si parla ancora correntemente lo Spagnolo. Potete trovare incarichi di insegnamento nelle scuole superiori, nelle università, nelle scuole di lingue o, perche’ no, potete fare lezioni private.

Città del Messico e Guadalajara sono le citta’ da visitare per futuri insegnanti di lingue in cerca di lavoro. Le posizioni in università e scuole superiori hanno più probabilità di essere disponibili prima dell’inizio di un nuovo anno accademico, mentre per i privati e piu’ opportuno chiedere un appuntamento per un colloquio con il direttore della scuola. Tuttavia, ricordate che nel mondo accademico servono ulteriori requisiti oltre che la padronanza della propria lingua natale.

Playa del Carmen Messico

Cacciatori di teste

Le imprese messicane utilizzano non raramente agenzie di reclutamento per trovare nuovi dipendenti di alto livello. Esistono molte agenzie specializzate per aiutarti a trovare un lavoro nella fascia alta del mercato. Commissioni di circa 1.000 dollari e un periodo di esclusivita’ di 6 mesi sono la norma, e possono essere il prezzo da pagare per poter iniziare a lavorare in Messico.

Cercare lavoro

Cercate lavoro attraverso i siti online e attraverso la Camera di Commercio del vostro Paese.

Un’altra opzione è l’approccio classico alla ricerca del lavoro. I giornali locali di solito hanno una sezione dedicata agli annunci. Guardate anche i loro rispettivi siti web. Annunci su Internet come Craigslist saranno inoltre un altro prezioso tesoro di annunci, soprattutto per le posizioni part-time.

Agenzie di reclutamento

Agenzie di reclutamento globali:

Agenzie di reclutamento online che operano in Messico:

Il mondo degli affari

Self-Employment

Se si preferisce il lavoro autonomo a un lavoro d’ufficio all’interno di una grande azienda, è necessario assicurarsi di commercializzare con cura le vostre abilità e la vostra esperienza. Per la maggior parte dei Messicani, il lavoro autonomo, soprattutto in giovane età, non è un’opzione, perché è spesso difficile ottenere finanziamenti.

Una volta stabilitisi in Messico, è necessario prestare attenzione alle norme e ai regolamenti. Un commercialista vi aiutera’ ad assicurarvi che siete nel rispetto di tutte le norme e i regolamenti senza perdere troppo budget. Le commissioni per il commercialista sono di solito molto ragionevoli, e sono un buon investimento quando iniziate con la propria attività.

Tipi di business possibili

Tenete a mente che ai Messicani non piace fare affari con ditte individuali.

I principali tipi di azienda utilizzati dagli stranieri sono:

  • Sociedad de Responsabilidad Limitada (SRL Società a Responsabilità Limitata)
  • Cooperativas Sociedades (associazioni cooperative)
  • Joint Ventures

Per configurare la vostra attivita’, avrete bisogno di un notaio. A loro dovrete presentare la documentazione necessaria, come un documento di identità e il visto; infine, dopo aver pagato le tasse, e con la documentazione a posto, riceverete il vostro numero RCF(Registro Federal deContribuyentes), a fini fiscali.

Tassazione

Sia le imprese che gli individui che lavorano in Messico hanno bisogno di registrarsi presso il Ministero delle finanze e del credito pubblico, per mezzo del quale riceveranno il loro codice fiscale individuale. Non esiste un regime fiscale specifico per gli espatriati, quindi l’importo delle tasse che si pagheranno vivendo e lavorando in Messico dipende in gran parte dal proprio stato di residenza.

Potreste quindi pagare le seguenti tasse:

  • Imposta sul reddito
  • Imposta sugli immobili
  • Imposta sui beni sociali
  • Corporation Tax

Per ulteriori informazioni sulle tasse in Messico, contattate il Servicio de Administración Tributaria.

Tassa sulle entrate

Come straniero non residente, vale a dire come qualcuno che spende meno di 183 giorni nel corso di un dato anno civile in Messico, lo stipendio che si riceve da una società messicana sarà soggetto ad una ritenuta alla fonte, di circa il 25%.

La doppia imposizione può essere evitata se il Messico ha firmato un trattato in tal senso, con il Paese dove lo straniero ha altre attivita’, permettendo così lo sgravio della doppia imposizione.

Ad ogni modo, e’ necessario presentare la dichiarazione dei redditi in Messico dopo la chiusura dell’anno fiscale (31 dicembre).

Condizioni di lavoro

In Messico i sindacati negoziano contratti, salari e benefits direttamente con le grandi aziende. Tuttavia, mentre il mercato del lavoro messicano è estremamente competitivo, la retribuzione e benefici dei lavoratori sono molto inferiori rispetto, ad esempio, agli Stati Uniti.

Una paga maggiorata e’ comunque prevista quando un dipendente deve fare straordinario (doppia retribuzione), o quando deve lavorare di domenica.

Infine, e’ bene ricordare che i dipendenti messicani non godono della stessa quantità di ferie annue come i dipendenti in molti altri Paesi. Dopo un anno di lavoro per una società, sono concessi solamente sei giorni di ferie pagate. Sono aggiunti due giorni ogni tre anni. Dopo di che, vengono aggiunti ogni cinque anni, ulteriori due giorni.

Guidare in Messico

A causa del prezzo basso, molti preferiscono i mezzi pubblici per spostarsi.

Tuttavia, viaggiare in auto è probabilmente ancora il modo migliore e più veloce per arrivare in tutto il Paese. L’auto consente di viaggiare al proprio ritmo, senza dover dipendere dagli orari degli autobus. Inoltre, l’acquisto e la manutenzione di un’auto è relativamente poco costosa rispetto a molte altre Nazioni.

Ad ogni modo, state all’erta quando guidate, perche’ molti criminali ancora approfittano dei turisti. Evitate di raccogliere autostoppisti. Non è una buona idea fermarsi per un veicolo apparentemente in panne: potrebbe essere una trappola.

Le strade in Messico

Le condizioni stradali variano notevolmente. Ci sono due tipi di strade principali: quelle a pagamento e quelle gratuite. Attenzione a quest’ultime: buche, bestiame e detriti accanto o in mezzo alla strada non sono infrequenti. Le condizioni sulle strade gratuite possono essere così pessime che possono anche rompersi gli ammortizzatori dell’auto, oltre che le gomme. Condizioni molto migliori hanno invece le strade a pagamento. Tuttavia, mentre alcuni caselli hanno iniziato ad accettare carte di debito e carte di credito, la maggioranza non lo fa ancora. Quindi, assicuratevi di avere abbastanza pesos a portata di mano quando si utilizzano strade a pedaggio. Il ministero delle infrastrutture offre informazioni dettagliate su singole rotte e i relativi costi.

Gli Angeli Verdi

Los Angeles Verdes (angeli verdi) sono camion ecologici presenti lungo le autostrade, che forniscono servizio di assistenza stradale alle auto in difficolta’. Se vi trovate ad aver bisogno di assistenza, componete lo 078. Il servizio è gratuito. Tuttavia, è necessario pagare i ricambi eventualmente necessari, ed è cortesia lasciare la mancia o comprare loro il pranzo.

Inquinamento e divieti di circolazione

Molte delle città più grandi soffrono di grave inquinamento atmosferico, pesantissimo effetto collaterale della guida in Messico, causato da scarichi veicolari non filtrati e dall’alto tasso di congestione. Il governo messicano ha preso coscienza di questo problema, e ha implementato un tipo di Low Emission Zone nelle città più grandi. Il progetto Hoy no circula (letteralmente significa “non guidare oggi”) e’ iniziato a Città del Messico, ed è stato introdotto per migliorare le condizioni dell’aria nella capitale.

Il modo in cui funziona è semplice: c’è un divieto di transito a Città del Messico per le auto con uno specifico ultimo numero di targa. Questo divieto è in vigore nella fascia oraria 05:00-22:00 in un determinato giorno della settimana. Ad esempio, se ci fosse un divieto per il numero 8 per il Martedì, e la vostro targa finisce con un 8, non potrete guidare ogni Martedì dalle le 5 del mattino alle 10 di sera.

I motocicli e i veicoli a basso inquinamento, cosi’ come i veicoli che hanno un pass turistico (Pase Turistico), sono esenti da tale divieto. È possibile ottenere il pass per 7 o 14 giorni consecutivi; per maggiori informazioni cliccate qui.

Avere un’auto

La patente

L’età legale di guida in Messico è di 18 anni. Ci sono licenze speciali per gli adolescenti di età inferiore ai 18, che permettono loro di guidare sotto supervisione di un adulto. I turisti possono anche guidare utilizzando le loro rispettive patenti, tuttavia, si consiglia di ottenere la patente internazionale.

Se si desidera guidare in Messico per più di un breve viaggio turistico, si dovrà richiedere la patente messicana. Il processo per ottenere la patente varia a seconda dello Stato interno in cui si vive. Alcuni Stati sono molto indulgenti, e richiedono solo un esame del sangue per determinare il gruppo sanguigno: in caso di incidente, questa informazione è vitale. Altri Stati richiederanno invece di superare una prova scritta e pratica, oltre che una visita medica.

Le procedure necessarie per prendere la patente

Tenete a mente che il sistema burocratico messicano sarà molto probabilmente diverso da quello in cui si e’ abituati. Le autorità locali prendono il loro tempo a elaborare le informazioni, e la loro risposta ad una vostra eventuale sollecitazione sara’ quella di rallentare ancora di più. Si raccomanda pertanto di fare domanda per la patente tempo prima di quando se ne avrà effettivamente bisogno.

Ad ogni modo, è necessario fornire la seguente documentazione al momento della domanda per la patente:

  • Il passaporto
  • Il certificato di residenza in Messico
  • Il certificato sanitario.
  • La quota necessaria per convertire la patente o per l’iscrizione all’esame di guida.

Ricordatre che l’utilizzo delle cinture di sicurezza è obbligatorio per tutti gli occupanti del veicolo, cosi’ come l’utilizzo di dispositivi mobili senza un sistema vivavoce è vietato durante la guida.

E’ reato penale la guida sotto l’effetto di droghe o alcool. Il limite legale di alcolemia è di 0,8 ‰.

Importare, registrare e assicurare la vostra auto

E’ diventato incredibilmente complicato importare la propria automobile e utilizzarla in Messico con targa straniera. La conversione delle targhe può realmente essere più di una seccatura. Pertanto è altamente raccomandato acquistare un’auto direttamente nel Paese (nuova o usata) – visto che ad ogni modo vi verranno presentate una vasta gamma di scelte relativamente poco costose.

Se state seriamente pensando di acquistare un auto, ricordatevi le condizioni stradali messicane: per affrontare le buche sulla strada, scegliete una macchina robusta.

Ad ogni modo, per registrare la vostra auto è necessario avere prova della proprietà del mezzo, così come prova della vostra identità e residenza in Messico.

Inoltre è consigliabile avere l’assicurazione auto, perchè se si verifica un incidente, è possibile che la polizia vi porti direttamente in prigione, fino a quando non si stabilirà di chi è la colpa; se non avete l’assicurazione o questa non copre i danni dell’incidente, si dovrà pagare di tasca propria o restare in carcere.

Sorprendentemente, però, non è obbligatorio avere l’assicurazione auto nella maggior parte del Paese. Solo le automobili utilizzate in Baja California sono legalmente obbligate ad essere assicurate. Tuttavia consigliamo veramente di assicurare il vostro mezzo; proprio come le automobili usate, le polizze auto sono relativamente poco costose, quindi non c’è davvero alcun motivo per non stipularne una.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close