Home » Costa Rica

Costa Rica

Vivere in Costa Rica

Vivere in Costa Rica, un paradiso verde dell’America Centrale, con i suoi paesaggi incredibili, è una prospettiva che attrae molti espatriati che vanno in pensione e, perché no, sogno di molte persone. Sei uno di loro? Leggi la nostra guida, alla fine del percorso ne saprai molto più di prima!

Link Sponsorizzati


Costo della vita in Costa Rica

La Costa Rica è popolare tra gli stranieri per una moltitudine di ragioni, e il costo molto conveniente della vita è sicuramente uno di questi. I salari possono sembrare piuttosto bassi rispetto a molti Paesi occidentali, ma i prezzi di molti beni e servizi sono molto al di sotto della media Europea.

Link Sponsorizzati


Ma attenzione! Non crediate che la Costa Rica sia sempre a buon mercato. Beni di consumo di fascia alta, e i veicoli, possono essere molto cari, ancor più che nel vostro Paese. Se sei un appassionato di tecnologia, assicuratevi quindi di portare tutto il necessario per la vostra nuova vita, prima di partire.

Le spese per l’alloggio, inoltre, consumeranno una parte considerevole del vostro reddito. A questo proposito, la Costa Rica non è diversa da qualsiasi altra Nazione. Ma il livello di lusso che si sarà in grado di ottenere, per alcuni sarà molto sorprendente. Grandi appartamenti o case, tra cui camerieri e giardinieri “a corredo”, non sono affatto infrequenti.

Lavorare e vivere in Costa Rica è infine più redditizio per gli espatriati, in quanto sono generalmente pagati molto bene rispetto ai loro colleghi locali.

Il sistema sanitario

Oltre ad avere tutto l’anno un clima piacevole e paesaggi mozzafiato, una risorsa importante è l’accesso al sistema sanitario del Paese, che è quasi uguale a molti Paesi più sviluppati. La Costa Rica promuove attivamente il turismo medico, e ogni anno attira un numero considerevole di persone in cerca di prezzi accessibili, senza dimenticare l’uso di procedure di alta qualità.

Qualsiasi cittadino giuridicamente residente è coperto dal sistema sanitario e della sicurezza sociale nazionale, la Caja Costarricense de Seguro Social (CCSS). L’affiliazione con la Caja ti darà accesso ai principali ospedali pubblici.

Invece, piccoli incidenti ed emergenze possono essere curati in piccole cliniche locali, conosciute come EBAIS. Si prega di assicurarsi di trovare quella più vicino a voi e di registrarsi il prima possibile!

La maggior parte dei farmaci sono disponibili direttamente attraverso il vostro farmacista, senza ricetta. In generale, se si dispone di un piccolo disturbo, dovreste vedere prima il vostro farmacista locale, piuttosto che consultare direttamente gli ospedali o le cliniche. Le farmacie sono parte della vita quotidiana in Costa Rica molto di più che in altri posti!

Assicurazione sanitaria privata

La maggior parte delle persone in Costa Rica utilizzano i servizi della Caja, ma, come in molti altri Paesi, l’assistenza sanitaria gratuita ha i suoi inconvenienti. I servizi sono adeguati, ma i tempi di attesa potrebbero essere molto lunghi. L’unica alternativa a disposizione è un’assicurazione privata.

Ad ogni modo, molte aziende offrono piani di assistenza sanitaria per i loro espatriati.

Il sistema d’istruzione

Dal 1948, la Costa Rica è stato uno dei pochi Paesi senza esercito, ed è probabilmente la Nazione senza esercito più importante dopo il Giappone. Le spese non utilizzate per la difesa, sono state prevalentemente orientate verso l’istruzione. Questo è uno dei motivi per cui, oggi, la Costa Rica vanta il sistema più avanzato di educazione nella regione.

L’istruzione è generalmente gratuita, ed è obbligatoria. Infatti, la Costa Rica ha un tasso di alfabetizzazione del 96%, uno dei più alti di tutti i Paesi latino-americani. In un recente rapporto delle Nazioni Unite, il sistema educativo del Costa Rica è Stato classificato come il più alto in America Latina.

Standard educativi

L’istruzione primaria è compresa tra i 6 e i 13 anni, ed è frequentata dalla maggior parte dei bambini del Paese. L’istruzione secondaria lascia agli alunni due scelte da poter percorrere: un percorso accademico (5 anni), e un percorso tecnico (6 anni). Entrambi i tipi di istituto consentono agli studenti di acquisire un diploma di scuola superiore, che li qualificano idonei per l’istruzione terziaria nelle università.

Il Ministero dell’Istruzione ha introdotto programmi per garantire la conoscenza diffusa in scienze informatiche e in inglese come seconda lingua (ESL). L’ESL, in particolare, è un obiettivo principale. Il Ministero spera di ottenere il 25% dei diplomati delle scuole superiori con un livello di inglese pari a C1, e tutti gli altri ad almeno a livelli essenziali di comprensione negli anni a venire.

La scolarizzazione per ragazzi stranieri

La Nazione è anche sede di un varietà di scuole private di diversi background culturali, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania e Israele. I ragazzi stranieri si sentiranno come a casa in queste scuole bilingue, e rimarranno in contatto con la loro cultura nativa.

Strade e traffico

Nonostante il notevole progresso della Costa Rica in quasi ogni altro aspetto del vivere quotidiano, la sua infrastruttura è ancora un problema. La condizione di molte strade dà particolare motivo di preoccupazione, in quanto le buche giganti non sono esattamente uno spettacolo raro, sempre che la strada sia in realtà asfaltata, dato che gran parte del traffico si svolge su strade sterrate!

Le strade sono strette, e spesso mancano linee e segnali stradali, e non sono solamente frequentate da conducenti sconsiderati, ma anche da pedoni, ciclisti e animali.

Attenersi ad un stile di guida sicuro è quindi cruciale. Se non si ha assolutamente familiarità con il percorso, si prega di astenersi dal guidare di notte, in quanto vi è sempre il pericolo persistente di ostacoli imprevisti.

Sebbene abbiate il diritto di utilizzare un veicolo con la vostra patente di guida internazionale, gli espatriati di lungo periodo, dovranno fare domanda per una patente locale. Il processo è abbastanza semplice, quindi vi suggeriamo di farlo in fretta se si è “dipendenti” dalla vostra auto.

Mezzi di trasporto pubblici

Purtroppo, non c’è molta alternativa alla guida. I servizi ferroviari della Costa Rica sono stati chiusi un po’ di tempo fa, nel 1995.

L’autorità nazionale ferroviaria (Incofer) fornisce pochissimi collegamenti extraurbani da e per San Jose. E, anche la frequenza relativamente bassa di copertura delle linee (ogni mezz’ora o addirittura ogni ora, e solamente nelle ore di punta) potrebbe rendere questo servizio del tutto inutile.

Sicurezza

La criminalità non è un problema così grande come in alcuni altri Paesi centroamericani, ma gli espatriati devono essere consapevoli della possibilità di rapine. Sia in pieno giorno che di notte, piccoli gruppi di criminali spesso ripuliscono le loro vittime dei loro beni, senza problema alcuno a brandire armi. Non opponete resistenza, in quanto ciò potrebbe far cambiare le cose di male in peggio.

Quindi non si dovrebbero mai portare grandi quantità di denaro o gioielli con voi, e cercate di non essere appariscenti con gadget elettronici portati in bella vista. Molti potrebbero pensare ad una macchina come un’estensione della loro casa, considerandola altrettanto sicura, ma cambierete presto idea una volta arrivati in Costa Rica.

Trasferirsi in Costa Rica

La Central Valley

La Central Valley è stata l’opzione più fattibile di trasferimento sia per i Ticos (gli abitanti della Costa Rica si autodefiniscono iun questo modo) che per gli stranieri per secoli. La valle, che si divide tra quattro delle sette province della Costa Rica, è sede di tre quarti della popolazione, in meno di un quinto di tutta la superficie del Paese.

Così, sia che vi troviate ad Alajuela, a San Jose o a Cartago, le città della GAM (Greater Metropolitan Area) sono quasi come i quartieri di un’unica grande metropoli.

Destinazioni popolari

Sebbene ogni parte della valle centrale sia una buona nuova casa per espatriati, la capitale del Paese, San José, conserva ancora uno status speciale. Grazie alla sua posizione centrale e agli ottimi collegamenti con le città adiacenti, San José è spesso la prima città dove si pensa di trasferirsi. E i motivi per vivere in Costa Rica sono, ovviamente, molteplici, ma non sono spesso collegati con lavori o con carriere, bensi piuttosto alla “fine” di queste. Molti pensionati, in particolare del Nord America, vengono qui a ritirarsi in tutta comodità.

Naturalmente, dopo aver condotto una vita professionale intensa, la maggior parte dei pensionados sono più interessati alle zone più rilassate della Costa Rica, piuttosto che ai grandi centri economici. Le città sulla costa del Pacifico, come Escazu o Jaco, sono infatti molto popolari tra gli emigrati anziani.

Pre-Partenza: consigli per la salute

Anche se quasi un quarto del Paese è coperto da riserve naturali, non è necessario temere malattie tropicali come la malaria, che è presente solo nella Provincia Limón. Tuttavia, se avete intenzione di situarvi in quella zona, si prega di portare una scorta di farmaci anti-malarici, repellente per insetti, e di indossare maniche lunghe e abiti luminosi.

Come detto in precedenza, la Costa Rica offre un’assistenza sanitaria di alta qualità, ma la spesa per prescrizione di farmaci può essere considerevole.

La lingua spagnola

Abbiamo già accennato che il sistema educativo costaricano ha dato priorità all’uso diffuso della lingua inglese come seconda lingua. Così gli espatriati che vivono e lavorano nella valle centrale o nelle zone costiere non dovrebbero avere nessun problema nel comunicare in inglese. Ma, ad ogni modo, segnali stradali, pagine Internet e molte altre cose sono solo in spagnolo.

Si dovrebbe quindi cercare di avere almeno un po’ di basi in spagnolo prima di vivere Costa Rica. Non solo semplificherete notevolmente le cose, ma sarete anche molto apprezzati dalla popolazione locale.

Prendere la residenza

La Costa Rica offre diverse possibilità per gli stranieri di risiedere legalmente nel Paese. Con l’eccezione di avere parentele di primo grado con un nativo della Nazione, tutte le altre opzioni sono basate sul reddito.

Tutti i permessi di soggiorno sono temporanei. Tuttavia, dopo tre anni di residenza temporanea, gli espatriati possono richiedere la residenza permanente. E questo tipo di residenza non ha alcuna restrizione di sorta.

Tipi di permessi di soggiorno

  • Residenza Permanente: questo tipo di soggiorno è disponibile per i parenti di primo grado dei cittadini costaricani. Questo include genitori, i figli sotto i 25 anni e i fratelli minori. Inoltre, gli espatriati possono richiedere la residenza permanente dopo essere enrtrati in possesso di qualsiasi tipo di permesso di soggiorno temporaneo. Prima del 2010, gli stranieri potevano acquisire un permesso di soggiorno permanente attraverso il matrimonio, ma adesso con il matrimonio si ottiene solamente una residenza temporanea.
  • Pensionado:questo tipo è per gli individui con un reddito fisso a vita, e quindi per lo più riservato ai pensionati che desiderano trascorrere i loro anni di riposo nella splendida Costa Rica. La pensione minima richiesta è di 1.000 dollari al mese. I figli al di sotto dei 18 anni di età e coniugi sono inclusi in questo permesso. I Pensionados non sono autorizzati ad avere un impiego, ma possono esser titolari di una società, e quindi ricevere reddito. Si potrebbe, per esempio, avere un piccolo ristorante, ma non si potrà mai lavorarci.
  • Rentista:è praticamente uguale al tipo di residenza per pensionati di cui sopra, ma con una soglia di reddito più elevata. È necessario produrre la prova di reddito superiore a 2.500 dollari al mese, per almeno cinque anni (la natura della fonte è irrilevante). In alternativa, è possibile depositare l’intero importo di 150.000 dollari in una banca della Costa Rica.
  • Inversionista: è il modo più costoso di acquisire un permesso di soggiorno. Questo tipo di permesso da al titolare il vantaggio di poter avere legalmente un’attività lavorativa. Questa categoria richiede un investimento superiore a 200.000 USD, in imprese della Costa Rica o nel settore immobiliare. Il permesso di lavoro è limitato all’occupazione legata all’investimento
  • Representante: è la categoria più esclusiva, riservata solamente ai capi delle imprese. La società deve avere uffici e filiali in Costa Rica ed adempiere ad una serie di altri requisiti.

Turismo Perpetuo

C’è un altro modo di prolungare indefinitamente il vostro soggiorno in Costa Rica, che richiede zero burocrazia, ma che ti lascia anche senza permessi o diritti reali.

Un visto turistico è infatti valido per 90 giorni per volta. Questi 90 giorni iniziano di nuovo non appena si lascia il Paese per almeno 3 giorni. Molti stranieri “abusano” quindi del visto turistico facendo brevi viaggi negli adiacenti Nicaragua o Panama, per poi tornare in Costa Rica per altri tre mesi. Questa pratica, chiamata “turismo perpetuo” non è illegale, ma non è ovviamente un’opzione fattibile per gli espatriati che hanno altri motivi per venire in Costa Rica.

Lavorare in Costa Rica

Agricoltura

Tradizionalmente, la Costa Rica è rinomata in tutto il mondo per la qualità dei suoi prodotti. Caffè, ananas e banane hanno contribuito a mettere la Costa Rica sulla mappa del commercio internazionale, e a fornire un flusso costante di reddito per il Paese. Ma, anche se le banane e il caffè sono ancora una preziosa fonte di valuta estera, oggi, solo circa l’11% della forza lavoro sta ancora lavorando nel primo settore, pari a circa il 6,2% del PIL nazionale. L’industria e servizi hanno da tempo messo in ombra l’importanza dell’agricoltura.

Turismo

La Nazione beneficia notevolmente della sua ricca flora e fauna. Gli ordini del giorno di tutela ambientale che prevedono molte Nazioni, qui sono realtà applicata, benedicendo il Paese con una biodiversità che è quasi senza pari. La Costa Rica è stato il primo Paese ad introdurre il concetto di ecoturismo, ed è il Paese centroamericano che attira la maggior parte di turisti interessati all’ecologia.

Il settore del turismo occupa una quota rispettabile del PIL e fornisce migliaia di posti di lavoro, specie in alberghi e ristoranti, come guide turistiche o come fornitori. Il turismo è, infine, la principale fonte del Paese di valuta estera.

Altri settori importanti

Il grande afflusso di investimenti stranieri che il Paese ha vissuto per un certo numero di anni (soprattutto grazie alle riforme dell’istruzione e della FTZ, vedi sotto) ha cambiato profondamente l’immagine della Costa Rica.

Giganti internazionali come Intel e Procter & Gamble sono stati i pionieri della delocalizzazione delle multinazionali nel Paese.

La trasformazione economica, che ha avuto inizio con l’ascesa dell’ecoturismo nel 1980, è stata effettuata con successo attraverso investimenti internazionali nel decennio successivo. Oggi, la produzione di prodotti farmaceutici, microchip e capi di abbigliamento sono tra i principali percettori di valuta estera della Nazione, e oltre il 22% della forza lavoro ha trovato impiego nel settore industriale.

Le multinazionali hanno avuto un grande ruolo a riguardo: la sola Intel ha creato migliaia di nuovi posti di lavoro costruendo una grande fabbrica di chip.

Settore industriale a parte, lavorare in Costa Rica oggi significa lavorare nel settore dei servizi per la grande maggioranza della popolazione. Oltre due terzi della forza lavoro ha infatti trovato impiego in questo settore. Questa cifra comprende anche il personale impiegato nel turismo, in forte espansione in Costa Rica.

Zone di libero scambio

Le zone di libero scambio (FTZ) sono uno dei beni più grandi della Nazione e tra i motivi più importanti per cui così tante multinazionali sono interessate a lavorare in Costa Rica. Le FTZ sono aree in cui non si applica nessuna delle norme doganali. Inoltre, le zone offrono esenzioni quasi universali sulle importazioni di beni di prima necessità, materiali e macchinari di cui una società potrebbe aver bisogno. L’ulteriore vantaggio di una manodopera locale altamente qualificato e motivata rende le FTZ della Costa Rica un’opzione molto attraente per molte società multinazionali.

Vantaggi delle FTZ

Le FTZ di solito si trovano a breve distanza dai principali mezzi di trasporto e dai centri economici, al fine di fornire alle aziende un accesso facile e veloce a tutto ciò di cui avranno bisogno quando lavoreranno in Costa Rica. Il 25% dei beni e delle merci prodotte può inoltre essere venduto sul mercato costaricano.

Naturalmente, tutti questi incentivi non sono disponibili grazie a mere motivazioni altruistiche, dato che le aziende devono assumere l’85% di Ticos nei loro posti vacanti.

Sfide

Anche se la parte precedente di questa guida potrebbe dipingere un quadro molto roseo della Costa Rica, esistono anche diversi problemi: la disoccupazione è appena al di sotto dell’8%, e quasi un quarto della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà. Infrastrutture irregolari e grandi quantità di burocrazia possono rendere difficile per le prossime imprese la scelta di una eventuale implantazione nella Nazione. Tuttavia, le prospettive del Paese per il futuro sono molto promettenti, e questi problemi saranno sicuramente affrontati nei prossimi anni.

Cercarsi un lavoro

Vedendo come la Costa Rica offre così tanti incentivi e opportunità per le imprese, molti di voi potrebbero pensare di venire a lavorare in questo Paese. Ma, come detto prima, la Costa Rica è molto protettiva riguardo la sua forza lavoro, e cio’ rende molto difficile per gli stranieri trovare lavoro.

Inoltre, come abbiamo scritto in precendenza, il livello di istruzione nel Paese è senza precedenti nella regione. Quindi, un lavoro sarà dato ad un immigrato solo quando non e’ disponibile nessun costaricano con quelle qualifiche in tutto il territorio nazionale. Le vostre probabilità di trovare un’occupazione – o addirittura ottenere un permesso di lavoro – sono quindi parecchio difficili.

Business Etiquette

Non c’è molto di diverso riguardo la business etiquette in Costa Rica che vi sorprenderà: gli standard occidentali generalmente si applicano in tutta la regione. Ma, naturalmente, anche qui esistono alcuni manierismi culturali che gli espatriati dovrebbero conoscere per non offendere nessuno o per evitare di finire in situazioni imbarazzanti.

Il concetto di spazio personale, ad esempio, e’ uno di questi: molte persone, infatti, sia conoscenti che non, saranno in una posizione molto meno distante da voi in qualsiasi situazione. E anche il contatto fisico tra i conoscenti molto più diffuso in Costa Rica rispetto a quanto potrebbe essere nella vostra cultura.

Relazioni personali in azienda

Prendetevi del tempo per conoscere i vostri collaboratori e colleghi. Si è soliti fermarsi a chiacchierare per un minuto, anche quando si incontra qualcuno di passaggio. La famiglia viene sempre al primo posto in Costa Rica, così cosa succede tra le vostra mura domestiche potrebbe essere un argomento di discussione.

Parlare del piu’ e del meno è anche parte di una conversazione d’affari. Non iniziate subito a parlare degli argomenti connessi al lavoro, fara’ in modo di non farvi sembrare scortese. Mentre, correre dritto al punto, potrebbe mostrare segni di insofferenza e non getterebbe una buona luce su di voi. Ancora una volta, prendere il vostro tempo per parlare un po’. Gli argomenti possono variare da qualcosa di specifico del Paese: la natura, la gente, il cibo, le abitudini, il calcio, la famiglia o, peche’ no, la danza: i costaricani amano ballare!

Una cultura maschilista?

Le donne immigrate devono tenere a mente che il machismo è ancora molto vivo e vegeto in Costa Rica – non solo nei ruoli molto tradizionali di uomini e donne nelle zone rurali, ma anche nella vita quotidiana nelle grandi città. Alcuni manierismi che sarebbero chiaramente considerati molestie nelle culture occidentali, qui sono normali e accettate.

Gridare alle donne che passano per strada è un passatempo preferito di molti costaricani. Purtroppo c’è ben poco da poter fare su questo punto, quindi è meglio ignorare completamente questo tipo di atteggiamento.

Se si verifica questo comportamento sul posto di lavoro, però, è il momento di agire. Tuttavia questo tipo di argomento viene trattato in modo abbastanza indiretto. Un’azione chiara e diretta potrebbe confondere e irritare i vostri collaboratori.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close